fare clic per attivare lo zoom
Ricerca...
Nessun risultato trovato
apri mappa
Vedi Roadmap Satellite Hybrid Terrain La mia posizione schermo intero Precedente Prossimo

€ 0 a € 15.000.000

Abbiamo trovato 0 risultati. Vedi i risultati
Ricerca Avanzata

€ 0 a € 15.000.000

abbiamo trovato 0 risultati
Risultati della ricerca

Chiusa la vendita dell’attico di Zaha Hadid, uno degli Archistar di City Life

Postato da Filippo Meani on 8 Ottobre 2018
| 0

Zaha Hadid, Uno degli Archistar di City Life.

Chiusa la vendita dell’ultimo appartamento in cui visse Zaha Hadid, Archistar di origine irachena, scomparsa nel 2016. Si tratta di un superattico a South Beach, Miami, con vista sull’oceano. Originariamente si trattava di due unità distinte.

L’archistar Zaha Hadid le acquistò entrambe  per circa 4 milioni di dollari nel 2010 e quindi le unì in un unico sontuoso attico. L’acquirente pare sia un danaroso dirigente di un’azienda americana.

In Italia il suo nome è legato, tra le altre cose, al MAXXI, il Museo nazionale delle arti del XXI secolo a Roma, e naturalmente a City Life a Milano dove tra gli altri vivono in uno splendido attico Chiara Ferragni e Fedez

City Life è  sorto sulle ceneri della ex Fiera Campionaria, nel Quartiere denominato “Portello”.

Qui sorgevano gli storici stabilimenti dell’Alfa Romeo, sviluppati su di una vastissima area che aveva ospitato l’EXPO 1906.

City Life, progettato  dalle “Archistar” Arata Isozaki, Daniel Libeskind e Zaha Hadid,  insieme a Porta nuova sono le due riqualificazione urbane che hanno cambiato il volto della città, dove si concentrano le ricerche di case di fascia alta, anche per investimenti.

Zaha Hadid  nacque  a Baghdad ma divenne successivamente  britannica.
Negli anni settanta si laurea in matematica a Beirut, quindi studia architettura a Londra; dopo aver aperto il proprio studio nella capitale britannica (1980) riceve il primo importante riconoscimento internazionale già nel 1983, vincendo il concorso per The Peak Leisure Club di Hong Kong.

Numerosissimi i riconoscimenti internazionali, tra cui spicca il premio Pritzker (2004), per la prima volta assegnato a una donna; il Design of the Year 2014 per l’Heydar Aliyev Center di Baku le la Royal Gold Medal RIBA (2016).

http://www.zaha-hadid.com/

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Confronta Annunci