€ 0 a € 15.000.000

Abbiamo trovato 0 risultati. Tutti i risultati >
I tuoi risultati di ricerca

Certificato di conformità urbanistica e catastale

Pubblicato da Filippo Meani sopra 16 Novembre 2021
0

Certificato di conformità urbanistica e catastale

Avete mai sentito parlare del Certificato di conformità urbanistica e catastale?

La corrispondenza tra il progetto depositato al comune da un tecnico abilitato e lo stato di fatto dimostra la regolarità urbanistica (detta anche regolarità edilizia).

In Lombardia non è ancora obbligatorio come invece lo è in Emilia Romagna, il Notaio non stipula la compravendita di un immobile se non è stato presentato l’ARE ( attestato di regolarità edilizia).

Tale documento, pertanto, stabilisce che non vi sono abusi edilizi e/o variazioni rispetto al progetto originario, dunque che l’edificazione e le eventuali successive modifiche (ampliamenti, restauri, ecc.) siano avvenute in conformità a quanto previsto dalla legge.

Cos’è il certificato di conformità urbanistica e catastale?

E’ una certificazione redatta da un tecnico abilitato e iscritto all’Albo, che dichiara la conformità edilizia e catastale di un immobile.

Il tecnico abilitato e incaricato dalla proprietà per redigere il certificato dovrà:

  • Eseguire un primo sopralluogo dell’immobile
  • Eseguire l’ accesso agli atti
  • Redigere un rilievo dell’immobile
  • Confrontare lo stato di fatto dell’immobile con gli atti reperiti presso lo sportello comunale e i documenti catastali
  • Prospettare la risoluzione delle eventuali irregolarità riscontrate.
  • Rilasciare il certificato di conformità edilizio e catastale

Perche’ serve il certificato di conformità urbanistica e catastale?

Serve all’acquirente perchè è sicuro di acquistare un immobile privo di abusi edilizi o difformità:

Non tutte le difformità si possono sanare, quindi bisogna prestare la massima attenzione prima di un acquisto.

Serve al venditore perchè garantisce che la sua proprietà è in regola con quanto è stato concessionato dalle Autorità competenti ( ufficio tecnico del Comune di riferimento, paesaggistica,….).

Differenza tra regolarità Urbanistica e regolarità Catastale :

Regolarità Urbanistica: è la corrispondenza tra lo stato di fatto ed il titolo abilitativo con cui il Comune (ente competente in materia edilizia) che ha autorizzato la realizzazione dell’immobile.

Regolarità Catastale: è la corrispondenza tra lo stato di fatto ed i dati catastali. Il catasto (Agenzia del Territorio) è un ufficio statale che ha una funzione prettamente fiscale. Non è “probatorio” e non dimostra alcunché rispetto alla regolarità edilizia dell’immobile.

Possono esistere immobile abusivi ma accatastati.

La presenza  di un abuso edilizio non è mai il catasto a comprovarlo  ma solo il titolo abilitativo del  Comune.

Quali sono i documenti che servono per vendere casa?

Se sei interessato all’argomento fissa un  appuntamento, i nostri tecnici saranno lieti di aiutarti

039 617231

Agenzia Meani RE & B , Brianza, Milano, Monza

 

 

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Confronto immobili